Non basta la mia religione?

religioneDuemila anni fa, quando Gesù Cristo viveva sulla terra, il giudaismo era noto come una religione basata sulla parola di Dio dell’Antico Testamento. Si sarebbe supposto che gli uomini appartenenti al giudaismo avrebbero accolto il Messia; sorprendentemente non solo lo rifiutarono, ma lo perseguitarono e alla fine lo fecero crocifiggere. Perché?

Dio aveva affidato al Suo popolo le Sacre Scritture non perché ne costruisse un sistema d’adorazione con tante regole e tanti riti. Il desiderio di Dio era piuttosto che gli uomini lo conoscessero e avessero comunione con Lui. Avrebbe voluto diventare la loro gioia e avere una relazione personale e vivente con loro. Purtroppo il popolo di Dio di allora trasformò il parlare vivente di Dio in un sistema religioso. Essendo zelante per le leggi e pratiche religiose non riuscì a riconoscere in Gesù Cristo il Messia, cioè Dio stesso incarnatosi per essere il suo Salvatore.

Forse non ce ne siamo mai accorti, ma anche le nostre tradizioni, prodotte da duemila anni di cristianesimo, ci spingono ad ignorare e persino rifiutare Gesù Cristo, il Dio vivente. Tante persone frequentano la chiesa ogni settimana, cantano nel coro, assumono compiti caritatevoli e pensano di compiere il loro dovere davanti a Dio e di piacergli. Ma quante hanno una relazione personale con il Cristo vivente e lo sperimentano nella loro vita giornaliera?

Il cristianesimo è diventato un’istituzione religiosa, all’origine forse basata sulla parola di Dio del Nuovo Testamento, ma oggi caratterizzata dalle tradizioni e dalle dottrine. Questa situazione ha provocato innumerevoli conflitti e divisioni nel corso della storia della chiesa. Oggi la cristianità è divisa in diverse chiese e gruppi e non manifesta per niente né la persona di Gesù Cristo, né quello che Lui vorrebbe compiere.

Non è dunque strano se così tanta gente si allontana da Dio avendo davanti agli occhi soltanto le odierne organizzazioni della cristianità. Dio però non ci offre un sistema teologico, ma vuole darci il Suo Figlio amato, Gesù Cristo, affinché ci salvi e perché ricevessimo in Lui una nuova vita, la Sua vita.

Dio ha creato l’uomo per la Sua gloria, non per un sistema religioso. Fin dall’inizio voleva che gli uomini partecipassero alla vita divina e diventassero così i Suoi figli. Il Dio onnipotente e vero vorrebe essere nostro Padre e avere una relazione vivente con noi. Ma purtroppo l’uomo fu tentato da satana in modo che divenne disubbidiente verso Dio, cadde nel peccato e si allontanò da Lui. Dio però deve giudicare il peccato e punirlo con la condanna eterna.

Chi può sfuggire al giudizio del Dio vivente e giusto? Chi può salvare la sua anima? Queste domande non devono lasciarti indifferenti. I tuoi peccati non sono nascosti davanti a Dio e il Suo giudizio è certo. Ma la buona novella è questa: Dio ti ama e non vuole che tu perda l’anima.

Dio non ha mai smesso di cercare te. Lui ha mandato il Suo Figlio come sacrifico per il peccato per togliere il peccato del mondo sulla croce. Dio non ha mai perso di vista la Sua intenzione di fare di te il Suo figlio e di portarti nella gloria.

Il Dio giusto giudicò sulla croce il Signor Gesù al tuo posto. Tramite il Suo sangue sparso sulla croce, tu puoi ricevere la piena remissione dei tuoi peccati. Dio ha confermato la Sua opera di redenzione risuscitando Gesù dai mori. Dopo la Sua risurrezione è ha mandato lo Spirito che dà la vita. Questo è un dato di fatto meraviglioso e un lieto messaggio. Poiché ora, tu che eri morto agli occhi di Dio, puoi diventare vivente tramite la tua fede in Gesù Cristo e accostarti come figlio al tuo Padre celeste.

Dio ha reso la via molto semplice: basta aprirgli il cuore e chiedergli perdono per i tuoi peccati. Puoi chiedergli di entrare nel tuo cuore con la Sua vita eterna per riempirti di sé. Raggiungi in questo modo lo scopo della tua vita, diventi figlio di Dio e sei in armonia con la volontà divina. Non avrai neanche più paura della morte, perché possiedi la vita eterna di Dio.

Non chiuderti al Dio d’amore. Lui non ti offre una religione, ma una persona meravigliosa, Gesù Cristo. Deciditi per Lui, aprigli il tuo cuore e prega: “Signore Gesù Cristo mi pento di tutti i miei peccati e ti accolgo come mio Salvatore e mia vita”.