Perché mi sento nelle tenebre?

 
 
 

Soffri di dolore, di abuso, degli errori commessi, della perdita di un caro? Ti senti depressiva, ”imprigionato” dall’ansia? Ti trovi dentro a una rete di frode e corruzione? O sei “legato” a un vizio a tal punto che ti impedisca a vivere la tua vita liberamente, come l’alcool, il gioco d’azzardo, la droga, il mangiare, la pornografia? Vorresti vedere la luce, anzi entrare nella luce, ma non riesci ad uscire dalle tenebre? E’ importante capire perché sei nelle tenebre e perché è difficile uscirne da solo. E’ anche importante capire perché nessun sistema di rituali e nessuna filosofia potrà mai farti uscirne. C’è una via sola. Ti spieghiamo.

In opposizione del regno di luce di Dio, c’è purtroppo la realtà del regno delle tenebre di satana. Forse dici adesso “Ma il diavolo esiste davvero? Non ci credo!”. Sai che satana è contentissimo con due atteggiamenti: 1. Credere nella sua esistenza e adorarlo; 2. Negare la sua esistenza e quindi ignorarlo. In entrambi le situazioni lui ha libertà d’azione. La risposta alla tua domanda è: “Si, satana esiste”. Purtroppo egli è reale e è anche molto attivo. Vedrai che dopo che tu abbia letto questa pagina, riconoscerai meglio le sue cattiverie. Ma prima di guardare alla sua natura è importante capire che satana non è mai stato all’altezza di Dio, non lo è e non lo sarà mai. Inoltre la sua potenza fu severamente ridotta con l’incarnazione e la risurrezione di Cristo.

Chi è satana? Era un essere angelico creato da Dio per custodire il Suo trono, una posizione preminente e privilegiata. Era dotato di grande bellezza, splendore e saggezza. Comunque, egli cadde dalla sua posizione privilegiata per aver peccato bramando l’ambizione superba; voleva essere superiore a Dio e fu gettato dalla presenza di Dio insieme a circa un terzo degli angeli che peccarono con lui. Nell’umiliazione subita, satana diventò furioso, pieno di odio, amaro e violento. Il suo obiettivo, da quel momento fino ad ora, è di vendicarsi di Dio:
Attaccando e struggendo i lavori della creazione di Dio (l’uomo e l’universo).
Guadagnando gloria e adorazione per se stesso.
Iniziò la sua vendetta tentando Adamo ed Eva con lo stesso peccato di ambizione superba (“e diventereste come Dio”). Avendo peccato, anche l’uomo perse il suo luogo nella presenza di Dio nell’Eden e condivise con satana il dominio sopra la terra che lui ricevette da Dio. Così possiamo vedere come la malvagità fu portata sulla terra da satana con la cooperazione dell’uomo. La risposta amorevole di Dio a questo primo atto di vendetta fu di iniziare immediatamente il Suo grande piano di redenzione attraverso Gesù e di proclamare immediatamente l’ultima distruzione di satana.

Che cosa vuol dire tutto questo per la tua vita quotidiana? Semplicemente questo: che satana farà tutto per farti entrare nel suo potere. Lo fa indirettamente tramite per esempio:

Il desiderio sfrenato di piaceri carnali, per esempio di sesso, di potere o di soldi;
L’orgoglio che ti porta alla ribellione, cioè indipendenza da Dio, contro Dio;
Corruzione dei mezzi per raggiungere gli scopi tuoi, per esempio frode, manipolazione o dominazione;
Emozioni negative che controllano il tuo pensare ed agire, come la mancanza di perdono, l’amarezza, l’ansia o la rabbia;
L’inganno, facendo crederti che tu possa uscire dalle tenebre tramite per esempio religioni false o filosofie umane.
Accuse false o accuse dei peccati e dei fallimenti del passato;
Il dubbio alla veracità del Cristo vivente;
Lo scoraggiamento, che spesso segue dopo l’accusa, il dubbio e le difficoltà non risolte.
E’ importante renderti conto che una tentazione in sé non è peccato; l’indulgenza alla tentazione invece lo è. Quando assecondi la tentazione, darai il “diritto” a satana di entrare nella tua vita. Così tu entri nel suo potere a causa dei tuoi peccati ripetuti, dei quali non ti penti.

Puoi entrare nel suo potere anche direttamente tramite il coinvolgimento con l’occulto. Per esempio, tavola per sedute spiritiche, gioco dei tarocchi, indovini, divinazione per mezzo di cristalli, religioni orientali, adorazione degli antenati, spiritismo, magia bianca e nera e satanismo.

Ok, adesso hai capito come puoi entrare nel potere di Satana. Ma come uscirne? Per entrare nella libertà del regno di luce del Dio vivente vai semplicemente a Gesù e digli che vuoi uscire dalle tenebre e venire da Lui. Sfoga il tuo cuore e pentiti dei tuoi peccati. Accetta il suo perdono. Domandagli di entrare nella tua vita e di liberarti del potere di Satana. Tu riceverai il Suo Spirito Santo che ti guarirà il cuore e ti ristorerà per diventare una persona integra. Ti aiuterà a resistere al potere delle tenebre. Ti darà l’armatura con cui puoi batterti. Gesù non vede l’ora di entrare nella tua vita e liberarti perché ti ama! Sta proprio accanto a te con la mano stesa per tirarti fuori dalle tenebre. Credici!!

Riferimenti biblici:

Giovanni 10:10, 12:46
Atti 26:18
Efesini 6:12
Colossesi 1:13
Giacomo 4:7, 8a
1Giovanni 4:4.